Chi Siamo

TERME DI TABIANO

Una storia di salute

Oggi le Terme di Tabiano sono un centro termale all’avanguardia, che però affonda le sue solide radici in una storia dalle origini antiche e in un’importante tradizione di salute, benessere e attenzione al paziente.

Le qualità terapeutiche delle acque di Tabiano furono scoperte in tempi antichissimi, quando ci si rese conto che gli animali domestici che soffrivano di malattie cutanee traevano giovamento dalle acque a dai fanghi del territorio. Ma fu solo a partire dalla fine del 1700 che anche gli uomini iniziarono a rendersi conto che le proprietà curative dell’ “acqua puzza” avevano successo anche su di loro, e così all’inizio del’800, in piena epoca napoleonica, iniziarono gli studi scientifici  sulle acque di Tabiano.

Maria Luigia d’Austria sostenne la nascita e lo sviluppo dello stabilimento termale, costruendo anche la strada carrozzabile che permise di raggiungere Tabiano da Borgo san Donnino (l’attuale Fidenza): l’edificio fu inaugurato nel giugno del 1842, opera di quel Nicola Bettoli che realizzò anche il Teatro Regio di Parma.

I prodotti delle Terme di Tabiano: un mondo di benessere a casa tua!

Le acque termali di Tabiano sono conosciute come le acque più sulfuree d’Europa.

Oltre alla comprovata efficacia nella cura delle affezioni delle vie respiratorie, la forte presenza di zolfo, magnesio e calcio rende le acque termali di Tabiano particolarmente adatte alla cura delle malattie della pelle e ai trattamenti estetici di cute e capelli.

La ricchezza dell’acqua di Tabiano è stata quindi racchiusa in una linea completa di prodotti per l’igiene, la salute e la bellezza di viso, corpo e capelli con formulazione a base di acqua e fango solfurei.

Le proprietà dell’acqua termale, con la sua ricca concentrazione di idrogeno solforato integrata con principi attivi ad elevata tollerabilità, rendono i prodotti  a base di Acqua di Tabiano davvero unici per la bellezza e la salute della pelle.

Le pelli soggette a dermatiti, seborroiche e atopiche, eczema, psoriasi, acne trovano nella linea “Acqua di Tabiano” un valido alleato, che garantisce efficacia provata con:

•    Azione di difesa batteriostatica, micostatica e antiossidante
•    Azione rigenerativa cheratolitica e cheratoplastica
•    Azione riequilibrante, sebonormalizzante e lenitiva.

Inoltre tutti i prodotti della linea Acqua di Tabiano sono assolutamente sicuri per la pelle e per l’ambiente:

•    Materie prime selezionate, garantite, ecosostenibili e riciclabili
•    Prodotti non testati su animali
•    Test di efficacia e supporti scientifici
•    Test di tollerabilità e ipoallergenicità

 

TERME DI SALSOMAGGIORE

pastorizzazione Quattro StagioniDa villaggio del sale a ville d'eaux

La storia termale di Salsomaggiore iniziò nel lontano 1839. Il medico condotto Lorenzo Berzieri, dopo aver approfondito gli studi sui benefici dell’acqua marina nelle infiammazioni ghiandolari e le proprietà chimico-fisiche delle acque salsesi (maggiormente sature di sale rispetto a quelle marine), prescrisse bagnature giornaliere in queste acque ad una bimba, Franchina Ceriati, affetta da adenite tubercolare (malattia infiammatoria chiamata “scrufola”, che colpiva spesso i bambini in passato). In qualche mese, la bambina guarì.

Questa brillante intuizione, supportata anche da basi scientifiche, inaugurò il periodo dorato di Salsomaggiore Terme, divenuta ormai una “ville d’eaux”.

Durante la “Belle Epoque”, la cittadina vide il suo massimo splendore: il gotha societario si dava appuntamento proprio qui, nei grandi alberghi dotati dei migliori comfort e di soluzioni all’avanguardia, come la luce elettrica. La nobiltà e la ricca borghesia si incontravano nei saloni del Grand Hotel des Thermes,  hotel di gusto internazionale voluto da Cesare Ritz, per assaporare la cucina di Auguste Escoffier ed ammirare gli affreschi di Galileo Chini.

In breve tempo, gli stabilimenti termali diventarono tre, progettati e costruiti all’insegna dell’eleganza e della comodità. Ciononostante, il vero trionfo fu raggiunto nella primavera del 1923, con l’inaugurazione del nuovo edificio delle Terme Berzieri, una delle massime espressioni dell’arte liberty, nata dalla genialità dell’architetto Giusti e dal gusto raffinato ed esotico del pittore ceramista Galileo Chini.

La storia di Salsomaggiore Terme ha visto protagonisti alcuni personaggi del calibro di Eugenio Torelli Viollier, fondatore del Corriere delle Sera, della baronessa Rothschild, dei principi di Savoia e della regina Margherita, ma anche di Xenia di Russia D’Annunzio, Ungaretti, Quasimodo, Calvino, uomini e donne che hanno contribuito alla storia italiana contemporanea.

Dall'acqua termale ai prodotti cosmetici

L’acqua salsobromoiodica delle Terme di Salsomaggiore proviene da un grande mare fossile, la cosiddetta “miniera”: un bacino idro-minerario creatosi 15-20 milioni di anni fa, che raggiunge 1.200 metri di profondità , con un raggio d’azione di 10 km. Si tratta di acque termali di derivazione marina, fredde ed ipertoniche, estratte da pozzi profondi da 800 a 1200 metri.

Inoltre, tali acque sono tra le più salate al mondo, poiché presentano una concentrazione di sale cinque volte più elevata rispetto alle acque del Mar Mediterraneo. Da sottolineare anche l’eccezionale concentrazione di bromo e iodio: questo complesso di alogeni rende farmacologicamente molto attiva l’acqua salsobromoiodica, che svolge così un’azione germicida, antiflogistica, antisettica, sedativa e rilassante. Dal punto di vista cosmetico, risulta fondamentale la presenza di selenio, che ha un forte potere antiossidante e antiradicalico, permettendo di  rallentare i processi ossidativi e di invecchiamento.

L’Officina Cosmetica delle Terme è incaricata dello studio e dello sviluppo  delle linee cosmetiche a marchio: i prodotti cosmetici delle Terme di Salsomaggiore sono sempre arricchiti da acqua termale salsobromoiodica, sali, fanghi e principi attivi vegetali, fitoestratti ed oli essenziali.